Edizioni

Remo Sandron

 

Via Fra Giovanni Angelico, 11

50121 Firenze

Tel +39 055 667042

Cell +39 334 2973805

 info@sandron.it

home casa editrice contatti catalogo novità link acquisti
 

Autore

 

Titolo

 

Note

 

Pagine

Rilegatura

Formato

© Copyright

ISBN

Prezzo

Lorenzo Lorenzetti

 

Il mare a destra

 

 

 

256

brossura

cm. 15 x 21

2010

978-88-86204-74-3

€ 14,00

Profilo

In questo racconto di viaggio, l’esordiente Autore immagina un completo “periplo” terrestre del Mediterraneo, secondo un itinerario ravvicinato alla linea di costa, seguendo il senso orario e quindi tenendo il mare costantemente sulla destra. I fiorentini Leonardo, Lorenzo, Mauro e Paolo, amici di lunga data, affrontano con giovanile entusiasmo, su un potente fuoristrada, l’avventurosa escursione di due mesi progettata dal più appassionato del gruppo – Lorenzo, l’alter ego dell’Autore – e  accuratamente preparata, lasciando impegni di lavoro e famiglie. Da Trieste, il racconto si snoda come una sorta di diario, registrando gli accadimenti più o meno imprevisti, gli incontri, gli scenari naturali ed architettonici, l’aspetto e gli usi delle popolazioni avvicinate. Di questo caleidoscopio di impressioni e osservazioni, necessariamente fugaci, sono parte integrante le note di interesse specificamente turistico, come le mete di maggiore fascino visitate, gli alberghi e i ristoranti frequentati dai quattro viaggiatori, le pratiche burocratiche dei passaggi alle frontiere e i puntuali riferimenti di carattere stradale.

L’osservazione realistica delle psicologie dei quattro protagonisti e la rappresentazione perfettamente verosimile degli ambienti attraversati si coniuga con un’informazione dettagliata di pratica utilità, da guida turistica, frutto di un’accurata documentazione raccolta sulla letteratura specializzata, sulla cartografia e utilizzando le mappe satellitari; questi dati sono riuniti e organizzati in modo sistematico nella sezione finale “Il programma”.  Ma, come in certi romanzi di Jules Verne, si coglie qua e là nelle descrizioni di paesi e di uomini un’indeterminatezza vagamente surreale che rivela la natura in gran parte fantastica dell’ambientazione e dell’intreccio. Il mare a destra esprime inoltre un gusto quasi ariostesco per la rappresentazione della mobilità e della varietà geografica, che deriva all’autore dalla sua passione per i viaggi in moto, il mezzo che consente la massima libertà e capacità di movimento; a questo gusto si deve l’idea di un raid attraverso tanti ambienti diversi: i Balcani, il Vicino Oriente, il Nordafrica e le regioni meridionali dell’Europa.

Celebrazione narrativa del viaggio “fai da te” o, se si vuole, del viaggio-avventura, Il mare a destra si rivolge a lettori che siano al tempo stesso appassionati viaggiatori  e amino passare qualche ora con la mente in luoghi lontani, in terre sconosciute. Se volete leggere alcuni brani de Il mare a destra, cliccate qui.