Edizioni

Remo Sandron

 

Via Fra Giovanni Angelico, 11

50121 Firenze

Tel +39 055 667042

Cell +39 334 2973805

 info@sandron.it

home casa editrice contatti catalogo novità link acquisti
 

Autore

 

Titolo

 

Note

 

Pagine

Rilegatura

Formato

© Copyright

ISBN

Prezzo

Luca Tognaccini

 

Lezioni cubane

 

 

 

168

brossura

cm. 15 x 21

2012

 

€ 11,00

Profilo

Simile a uno dei tanti dannati tozziani o a una inquietante figurina di Cicognani, il protagonista di Lezioni cubane si aggira in una Firenze fredda e ostile, stritolato dalla nevrotica coscienza della propria inadeguatezza di fronte alla vita. Un viaggio a Cuba, capitato un po’ per caso, gli offre l’occasione di provare a uscire dal suo guscio di frustrazioni e paure per giocare una partita decisiva col destino; rifuggita la cerchia degli italiani del suo albergo, comincia a esplorare l’isola incoraggiato dall’atmosfera rilassata che vi si respira, approfittando delle occasioni offertegli da un colorito demi-monde di autisti, santeros e ragazze più che disponibili. Rinfrancato dal nuovo ambiente, il giovane fiorentino, che in Italia è insegnante precario, progetta di trovare un posto nell’ordinamento scolastico cubano, che ha anche modo di conoscere visitando una scuola elementare; il disegno si rivela più difficile del previsto, ma l’esperienza cubana lascia comunque il segno come una rivelazione.

In parte romanzo di formazione, in parte autobiografico diario di viaggio, il libro di Tognaccini evoca una Cuba lontana da quella proposta da tante più o meno documentate ricognizioni socio-culturali. La sua esperienza dell’Isola, seppure assistita da una lucida e sagace osservazione, è fortemente interiorizzata: l’attenzione del narratore si concentra sulle insospettate opportunità offertegli da un mondo e da uno stile di vita radicalmente diversi dai nostri, e del risaputo mix di cultura caraibica e dirigismo statale risalta in queste pagine il senso di sollievo che ne può scaturire per chi si trova a disagio nella nostra società nevrotizzata e spietatamente competitiva. Fra le pagine più memorabili del romanzo si devono infatti citare quelle popolate da personaggi, giovani e no, che esprimono un ingenuo e contagioso entusiasmo per la vita; il narratore è a suo agio anche nella descrizione, amaramente ironica, dei tratti di involontaria comicità nei quali si manifesta il disadattamento sociale del suo protagonista.

Se volete leggere una pagina di Lezioni cubane cliccate qui.