Edizioni

Remo Sandron

 

Via Fra Giovanni Angelico, 11

50121 Firenze

Tel +39 055 667042

Cell +39 334 2973805

 info@sandron.it

home casa editrice contatti catalogo novità link acquisti
 

Autore

Titolo

Note

 

 

Pagine

Rilegatura

Formato

© Copyright

ISBN

Prezzo

Luigi Capuana

Gambalesta e le novelle Scimmiotto, I Majori

Introduzione e note di Carla Poesio

Illustrazioni di Giuliano Pini

 

176

brossura

cm. 15 x 21,4

1966

 

€ 13,50

Profilo

Apparso nel 1903, Gambalesta è uno fra i romanzi per ragazzi meno noti, e più trascurati dai critici, del Capuana. Realistico nell’ambientazione, che comprende la consueta cittadina di Ràbbato, si differenzia per lo sfondo storico su cui si snoda la vicenda del piccolo protagonista Cuddu, detto Gambalesta: egli si trova infatti a partecipare all’impresa garibaldina dei Mille, viene ferito e decorato a Milazzo e incontra lo stesso generale Garibaldi. Meno “eroico” degli orfani Scurpiddu, Cardello o Scimmiotto, Gambalesta è tratteggiato con sensibile aderenza alla psicologia infantile, come un bambino combattuto fra curiosità, spavalderia e umanissima paura.

In Scimmiotto, racconto del 1912, Capuana offre un’ennesima versione del tipo di eroe a lui così caro: l’orfanello che riesce a farsi da sé; la storia della sua vita resta però in parte nel vago ed assume quindi, come scrive Carla Poesio, «un andamento quasi favoleggiante».

I Majori è un racconto per adulti, di impronta verista, qui aggiunto soprattutto per completare quello scorcio di Sicilia ottocentesca, offerto negli altri testi della serie, con personaggi moralmente legati alla prima parte del secolo. I fratelli Majori, eredi di una dinastia decaduta di notai, vivono in una maniacale e grottesca nostalgia del passato, irrisi da tutti.