Edizioni

Remo Sandron

 

Via Fra Giovanni Angelico, 11

50121 Firenze

Tel +39 055 667042

Cell +39 334 2973805

 info@sandron.it

home casa editrice contatti catalogo novità link acquisti
 

Autore

 

Titolo

 

 

Note

 

 

Pagine

Rilegatura

Formato

© Copyright

ISBN

Prezzo

Ferri e De Sisti

 

A l'ombra dal Castèl

Antologia dialettale ferrarese

 

Parte prima: per la classe III elementare

In copertina, disegno di Mario Luigi De Sisti

 

XII-34

punto metallico

cm. 13,5 x 20

2004

 

€ 9,00

Profilo

Si tratta del primo volume, destinato alla III classe elementare, di una antologia dialettale ferrarese per la scuola elementare. Il volumetto fu pubblicato da Remo Sandron nel 1925 nella collana “La cultura regionale”, che comprendeva una serie di sussidiari «per la cultura regionale e le nozioni varie» (storia, geografia, economia, arte, folklore) e appunto, a questi abbinati, dei libri «per gli esercizi di traduzione dal dialetto»; tali testi scolastici furono introdotti dalla riforma Gentile del 1923, e in particolare dal Lombardo-Radice, il cui programma "Dal dialetto alla lingua" si fondava sulla consapevolezza della diffusione delle parlate regionali nell'Italia di allora e della conseguente opportunità di tenerle nel debito conto nell'insegnamento elementare della lingua italiana.

La raccolta di materiali dialettali, scritti e orali, popolari e letterari, fu compilata da Francesco De Sisti, che poté avvalersi delle ricerche di Luigi Ferri, il massimo esperto di dialetto e di letteratura ferrarese. Il materiale raccolto in questo primo volumetto, in parte tradotto e corredato di note linguistiche, è desunto, oltre che dalla viva voce del popolo, da testi tardo-ottocenteschi o contemporanei: dal giornale umoristico “Chichett da Frara”, dal lunario “Al Campanon dal Dom” e dalle poesie di Ypsilon (Mons. Artemio Cavallina) e di Franz Blitz (Rinaldo Lodi).

I valori letterari di questi scritti non sono certo paragonabili a quelli espressi da altre letterature dialettali; ma questa raccolta di storielle, filastrocche, proverbi, poesiole, dialoghetti, ecc. costituisce comunque una preziosa testimonianza delle specificità linguistiche e morali del popolo ferrarese, sicuramente interessante per tutti i cultori della lingua e della storia della città estense e, più in generale, per ogni studioso di dialettologia e di folklore. La presente ristampa, realizzata in collaborazione con 2G Editrice di Ferrara, ripropone a tutti questi lettori un insieme di documenti da lungo tempo non ristampati e forse addirittura ignoti ad alcuni di essi.